La vita dovrebbe essere vissuta al contrario.Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato.Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno.Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio.Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro.Lavori quarant’anni finchè non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finchè non sei bebè.Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene.Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni.E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo.
-Woody Allen-

QUOD ME NUTRIT ME DESTRUIT

mercoledì 30 aprile 2008

...

domani sarà tardi....
per rimpiangere la realtà....
è meglio viverla.....
È MEGLIO VIVERLA....

È morto in Svizzera a 102 anni Albert Hofmann, il padre dell'Lsd

Inventò «per caso» L’acido più famoso del mondo nel 1938
Scoprì che una dose di appena 100 microgrammi può causare alterazione dei sensi per un periodo fino a 14 ore.
Il «padre dell’Lsd», Albert Hofmann, è morto questa notte all’età i 102 anni, nella sua casa di Burg, in Svizzera. Era nato l’11 gennaio dl 1906 Hofmann scoprì «per caso» nel 1938 l’Lsd, il dietilamide-25 dell’acido lisergico, una delle più potenti sostanze stupefacenti allucinogene conosciute. All’epoca lavorava come ricercatore per l’azienda chimica Sandoz. L’Lsd si rivelò però insoddisfacente nel corso della sperimentazione animale e non destò all’epoca alcun interesse fra gli scienziati. (corriere.it)

uguale a lei

Lei il viso che non scorderai
L’orgoglio ed il coraggio lei
Come un tesoro l’oro dentro gli occhi suoi
Lei l'estate che ricanterai
il giorno che ricorderai
e mille cose che non sai
che può insegnarti solo lei
lei la tua ragione il tuo perché
il centro del tuo vivere
la luce di un mattino che,che non perderai
lei lo specchio dove tornerai
dove ti riconoscerai
semplicemente come sei,
uguale a lei.
Lei l'estate che ricanterai
il giorno che ricorderai
e mille cose che non sai
che può insegnarti solo lei
lei regala i suoi sorrisi senza mai
svelare al mondo quando non ne ha
privando il suo dolore libertà,
lei forse è l'amore che non ha pietà
che ti arricchisce con la povertà
di un gesto semplice che eternità
lei la tua ragione il tuo perché
il centro del tuo vivere
la luce di un mattino che,
che non perderai
lei lo specchio dove tornerai
dove ti riconoscerai
semplicemente come sei
esattamente come lei
lei....
lei.....
lei.....

programma del giorno

cose da fare oggi:
-estetista (seconda seduta settimanale)
-palestra (sperando di farcela)
-spesa per domani (visto il tempo proporrei di no)
-parrucchiera (relaxxxx)
-sbandieratori (dopocena..proveproveprove,sarebbe meglio se mi ricordassi la piccola squadra provata lunedi sera ma vista la mia pessima memoria storica..la veggo buia)

martedì 29 aprile 2008

grandi verità

Se tu non parlassi saresti un normale cretino, invece vuoi strafare.
(dal film G.D'Annunzio)

Susanna

Susanna ha la maglietta numero 28
coi ricciolini in testa
sembra proprio un confetto
e non sta mai ferma un attimo
gira dappertutto
e quando pensi di fermarla
è già passato da un anno.
Quando sorride ha un'espressione maliziosa
che ti fa coraggio
ma poi scompare e non la vedi più
per tutto il pomeriggio

cronache varie..

Ieri sera prove degli sbandieratori, oggi estetista,palestra, spesa, cena dai miei per il loro 30°anniversario..nel frattempo devo prendere il biglietto del treno (per loro), ordinare e ritirare la torta (per loro) e (ri)passare a vedere se mi hanno riportato il mio amato orologio, per sistemarlo facevo prima a fare un corso per Orafo e ad aggiustarmelo da sola...

lunedì 28 aprile 2008

HEMIGWAY - Negrita

Bentornata a Cuba Giugno plachera' i tuoi nervi C'e' una barca pronta dietro a un'altra pagina Sfoga la tua rabbia nella rabbia dell'oceano forse c'e' una spiaggia dietro a un'altra pagina Ma come puo' accaderti questo? Decolli a bordo del tuo letto Stai tranquilla non e' niente e' solo vita che entra dentro il fuoco che ti brucia il sangue quella e' l'anima Puo' anche non piacerti il mondo o forse a lui non piaci te comunque questa e' un'altra storia questo e' Hemingway A Barcellona un uomo svelto fruga tra i ricordi dietro la schiena il suolo e non capisce perche' e' li L'arena e' tutta in piedi non si muove un filo d'aria Sa di tequila e sale e di dolore andarsene... L'ultima pagina che hai letto e' stata un toro in mezzo al petto Ma stai tranquilla non e' niente e' solo vita che entra dentro il fuoco che ti brucia il sangue quella e' l'anima Puo' anche non piacerti il mondo o forse a lui non piaci te comunque questa e' un'altra storia questo e' Hemingway questo e' Hemingway

e adesso che tocca a me..

E adesso che sono arrivato
Fin qui grazie ai miei sogni
Che cosa me ne faccio
Della REALTÀ
Adesso che non ho
Più le mie illusioni
Che cosa me ne frega
Della VERITÀ
Adesso che ho capito
Come va il mondo
Che cosa me ne faccio
Della SINCERITÀ
E adesso
E adesso
E adesso che non ho
Più il mio motorino
Che cosa me ne faccio
Di una macchina
Adesso che non c'è
Più Topo Gigio
Che cosa me ne frega
Della Svizzera
Adesso che non c'è
Più brava gente
E tutti son più furbi
Più furbi di me
E ADESSO CHE TOCCA A ME
E ADESSO CHE TOCCA A ME
E ADESSO CHE TOCCA A ME
E ADESSO CHE TOCCA A ME

Fantascudetto

Anche questa settimana (sorvolerò sulla semi-delusione Viola per non mettere alla prova nuovamente i miei nervi..) grande balzo in avanti..peccato che abbia capito troppo tardi i trucchetti di questo malefico giochetto ;)..vabbè..in ogni caso questa settimana la Manzoteam si trova in posizione:
74580

pensieri.

Ero entusiasta.Piena di cose da scrivere e racconti da fare su questi giorni di "festa" pieni di gitarelle, relax (apparente), chiacchere, foto, ecc..ma come al solito tutto svanisce, il mio entusismo viene offuscato dal pessimismo e l'indifferenza di chi mi sta accanto.
A nulla sono servite le belle parole di stamattina, a nulla servono le promesse fatte solo per salvarsi il c**o quando ci si rende conto che tutto intorno crolla.
E a nulla valgono i miei pensieri e i miei sentimenti se non mi decido ad essere abbastanza egoista da non farmi prendere dal "buon cuore" e dalla speranza che tutto possa sistemarsi senza che nessuno si faccia male.Per adesso l'unica a farsi veramente male (per altro con le proprie mani) sono solo stata io e francamente ne ho le palle piene.Sono stanca di lagnarmi,stanca di chidermi sempre se sto facendo bene, stanca di chiedermi se è colpa mia,stanca di aspettare, stanca di accontentarmi, stanca di rendere conto agli altri, stanca di non essere egoista, stanca di non volermi bene, stanca di piangere da sola, stanca di sentirmi ivisibile, stanca di essere stanca.Ho trovato un valido compromesso con la mia mente, obbligarmi a vivere la giornata, cercando di pensare meno possibile al domani e ai giorni che lo seguiranno per non farmi paranoie inutili ma adesso anche pensare di arrivare a fine giornata senza arrabbiarmi ed essere scontenta sta diventando difficile e allora quale dovrebbe essere la soluzione?Vivere al minuto?Mettere sottosopra la mia vita e ripartire da capo?Continuare a cercare una mediazione tra i miei desideri e le sue capacità di capirli?Ma vivere aspettandosi qualcosa che inconsciamente si sa già che non arriverà mai ha senso?
Le persone non possono cambiare, si è solo illusi se si crede che questo possa accadere, la mia non è ancora (fortunatamente) una veneranda età dalla quale attingere esperienze così importanti e significative per risolvere enigmi così grandi, ma sento che non occorre aspettare ancora per capire, ho già capito.
Certe cose non cambiano, forse IO sono cambiata, prima vedevo tutto in modo diverso, adesso vedo tutto così difficile e lontano da una vera felicità, forse il dolore e l'odio che provavo per me stessa mi dava una percezione della realtà differente, adesso mi sento come rinata, ma da quando ho riaperto gli occhi il mondo non mi sembra più quello in cui credevo di vivere.
Così come un immagine è riuscita a farmi capire quanto fosse stupido il male che mi stavo facendo, spero che accada qualcosa che mi faccia capire cosa mi renderebbe davvero felice.

"Ad alcuni per essere felici manca davvero soltanto la felicita' "
(Stanislaw Lec)

giovedì 24 aprile 2008

se fossi un pupazzo ....

..sarei sicuramente Peanut!!!

Wild Hogs

Finalmente ieri sera son riusciata a finire di vederlo, dopo aver visto l'inizio martedi, la parte centrale ieri mattina, ieri sera mi son goduta la fine, troppo divertente!

Consapevolezza e modestia.

Spesso sostengo lunghe conversazioni con me stesso e sono così intelligente che a volte non capisco nemmeno una parola di quello che dico.
- Oscar Wilde -

mercoledì 23 aprile 2008

La piscina più pericolosa del mondo


Repubblica.it

GENIALE.



RESOCONTO DI UNA NOTTE INSONNE












TOSSE: infinita
RAFFREDDORE: new entry
MAL DI GOLA: continuo
ORE DI SONNO: 2 circa
ANTIBIOTICO: 1pasticca
GOCCE: n.20
TAZZE DI CAMOMILLA: n.1
TAZZE di LATTE+MIELE: n.1
PAGINE DEL LIBRO LETTE: n.102
LITRI DI ACQUA BEVUTI: 1,5
VOLTE CHE MI SONO ALZATA PER FAR PIPI': n.4
IMPRECAZIONI DETTE: 0
IMPRECAZIONI PENSATE: innumerevoli

martedì 22 aprile 2008

...


FARINGITE

Visita dal medico.
Diagnosi:FARINGITE
Cura: Antibiotici e gocce.
So che lamentarmi è inutile, so benissimo perchè la mia gola è cosi sensibile, so quali sono le cose che ha dovuto subire per anni e le conseguenze me le merito tutte.
La faringite è un processo infiammatorio a carico della faringe.A seconda del decorso che assume la malattia, si può distinguere una forma di faringite acuta e una faringite cronica. La faringite acuta è molto spesso un'estensione di analoghi processi infiammatori in distretti vicini. Generalmente, la forma acuta è una causa comune di mal di gola, determinata generalmente dall'infezione di virus e batteri, e contribuisce a costituire il quadro delle malattie generiche delle prime vie respiratorie, come per esempio il raffreddore. Le forme che persistono, e che non si risolvono mediante terapia nell'arco di breve tempo, generalmente evolvono nella forma cronica.La faringite cronica è, infatti, un'affezione a lungo decorso che evolve in tre fasi distinte: catarrale, ipertrofica e atrofica. La faringite cronica catarrale è caratterizzata da una lieve congestione della mucosa e dall'ipertrofia (cioè ingrossamento) delle ghiandole che producono il muco: la faringite cronica ipertrofica si differenzia da quella precedente per una minore congestione della mucosa e un maggiore ingrossamento delle ghiandole.Infine, la faringite cronica atrofica, frequente soprattutto nelle persone anziane, è caratterizzata da una riduzione (atrofia) sia di tutti i costituenti della mucosa, sia della porzione muscolare; la parete posteriore della faringe si presenta pallida, liscia e asciutta, a volte ricoperta anche da materiale crostoso aderente.
SINTOMI
- In caso di faringite acuta: mal d'orecchio, infiammazione dei linfonodi cervicali, febbre e congestione della mucosa faringea, sensazione di fastidio, difficoltà a deglutire, arrossamento locale con eventuale ingrossamento delle tonsille.
-In caso di faringite cronica: dolore alla gola, abbassamento della voce, febbriciattola persistente, necessità di deglutire di frequente e di raschiare la gola.Generalmente, i primi sintomi della faringite acuta sono la comparsa di una sensazione di fastidio d'intensità variabile, difficoltà nel deglutire e arrossamento locale della mucosa; talvolta può essere presente anche un dolore all'orecchio (otalgia), senza però che questo presenti lesioni; spesso, la febbre accompagna l'insorgere della forma acuta.(...). Nella forma cronica, la sintomatologia può persistere anche per diversi giorni, tanto da rendere necessario un controllo dal medico.
CAUSE (Giri in moto con il mal di gola???)
- Infezioni virali
- Infezioni batteriche
- Repentine variazioni climatiche
- Inalazione di sostanze irritanti
- Abuso di alcol e di tabacco
L'infiammazione acuta della faringe è generalmente determinata da un'infezione virale o, più raramente, da un'infezione batterica.(...)

prete vola legato a palloncini

(tgcom.it)
Brasile, il sacerdote disperso da ore
Voleva compiere un gesto da Guinnes dei primati per raccogliere fondi ed aprire un posto di 'ristoro spirituale' per camionisti. Così Adelir Antonio De Carli, un sacerdote cattolico che opera in Brasile, si è appeso a centinaia di palloncini per spiccare il volo e rimanere in aria per più di 19 ore, superando così il record precedente. Ma poco dopo il decollo, dal porto di Paranagua, si sono perse le sue tracce. Le ricerche, intense, si concentrano nella zona di mare a largo dello stato di Santa Catarina dove sono stati trovati frammenti di palloncini. Il reverendo era 'decollato' dal porto, con un paracadute, un casco e una tuta termica come armamento. Dopo 8 ore se ne sono perse le tracce. L'obiettivo del prete, spiegano preoccupati dalla sua parrocchia di Sao Crostovao, era raccogliere soldi per aprire un posto di 'ristoro spirituale' per camionisti.

...


..l'amore spacca il cuore..

lunedì 21 aprile 2008

solitudine.

...

La tristezza che svuota le tasche

Uno studio americano dà ragione al luogo comune: facciamo shopping nel tentativo di scacciare tristezza e umore nero. Ma non è una soluzione, anzi. (Andrea Porta, 17 aprile 2008) Se vi sentite tristi o siete in una giornata "un po' così", evitate di consolarvi andando a fare shopping in centro: potreste trovarvi col portafoglio vuoto. Una ricerca ha mostrato infatti che l'opinione comune secondo cui lo shopping è un'attività antidepressiva ha qualche fondamento. Cynthia Cryder, della Carnegie Mellon University (Pittsburgh, Usa), ha condotto una ricerca su due gruppi di persone di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Al primo gruppo è stato mostrato un cortometraggio particolarmente triste, al secondo un filmato neutro. Coinvolti poi in simulazioni di acquisti, i soggetti hanno mostrato comportamenti decisamente diversi: chi aveva visto il "film triste" era disposto a spendere anche il triplo per acquistare uno stesso prodotto rispetto a chi aveva assistito all'altra proiezione. Egoismo e tristezza. I risultati sono stati successivamente incrociati con un altro fattore: la tendenza ad assumere atteggiamenti egocentrici ed egoistici, misurata contando la ricorrenza di parole come "io", "me", "mio" eccetera all'interno di testi che i soggetti dovevano scrivere nel corso dell'esperimento. Secondo la ricercatrice la tendenza all'infelicità e al ripiegamento su noi stessi sono fattori decisivi: ci spingerebbero infatti a svalutare noi stessi e ciò che possediamo, e a indurci alle spese più folli nel tentativo di migliorarci. E, secondo la Cryder, questa risposta emotiva non riguarda solo il guardaroba o i gioielli: anche gli investimenti, o spese ancora più consistenti, possono risentire del nostro umore.

Fantascudetto

dopo settimane di lenta ascesa dalla peggiore posizione mai avuta al fantascudetto (intorno ai 140000..) questa settimana, la mia MANZOTEAM da 120000 è scesa ancora a :
89706
(foto1 Frey capitano della Manzoteam)

(foto2: Donadel dopo il gol al Palermo..hihi)

ginocchia a punta..

incredibile..

alta stagione esagerata

"Ma cosa c'ha nel cervello..un intercapedine?!?"

Salone del mobile 2008

(virgilio.it)
Novità design per il 2008 direttamente dal Salone del Mobile
Immagini scattate negli stand del Salone del Mobile 2008, dove possiamo ammirare dal vero in anteprima le novità delle principali griffe del design. Le più curiose? Il divano con il piercing, il pianoforte con piano bar incorporato, la sedia a sdaio arrotolabile.

Dark Lady è la nuova versione del divano Gufram Bocca, nato come tributo a Salvador Dalì. La nuova variante, in edizione limitata di 1000 pezzi, è nera e con il piercing.

Buongiorno...speriamo!

..mal di gola che mi ha tenuta sveglia tutta la notte, tosse, semi-raffreddore, mal di testa, e come se nn bastasse fuori piove.

domenica 20 aprile 2008

Sex and the City, finale svelato (non leggete se non volete sapere!)

I produttori hanno fatto di tutto per mantenere top-secret la trama del film sulle quattro di New York, ma l'attrice Cynthia Nixon ha fatto una gaffeLa rossa Miranda della serie si è infatti lasciata sfuggire un elemento-chiave del finale.Lutto a Sex and the City: uno dei personaggi principali morirà. E' questa l'inaspettata piega drammatica che il film prende nel finale, un clamoroso colpo di scena che attende i milioni di fan di Sex and the City.Cynthia Nixon (la Miranda della serie), che di recente ha ammesso di essere stata operata di cancro al seno, ha rivelato in un'intervista televisiva l'imprevista e letale svolta del copione. Ma il nome dello sfortunato non è trapelato.Sul web, intanto, già impazza il toto-scommesse per indovinare chi abbandonerà il set. Se fosse vero, sarebbe davvero una bella gaffe da parte della rossa Miranda. In caso contrario, i produttori avrebbero fatto centro con una nuova abile manovra pubblicitaria. Ancora non è chiaro, infatti, se Carrie riuscirà o no a sposare il suo mister Big: dalle poche immagini trapelate, sembrerebbe di sì, ma è girata la voce che possa trattarsi solo di un sogno. Lo scopriremo solo a fine maggio. (repubblica.it/trovacinema)

TRAILER (sottotitolato) : http://it.youtube.com/watch?v=BN0VJVjsKcY&feature=related

http://it.youtube.com/watch?v=BN0VJVjsKcY&feature=related


dead valley

quanto fa male il lettino solare..

(virgilio.it)

cronaca di una domenica..

Sveglia ore 11:30, giù dal letto, pipì, mi lavo le mani, mi lavo la faccia, esco dal bagno, attraverso il soggiorno, tolgo l'allarme, apro la porta e...SOLEEEEEEE! Caffè veloce, niente colazione, in questo periodo giornate come questa son da prendere al volo e noi naturalmente non ci pensiamo due volte. Pronti, via!Andiamo verso il mare, naturalmente a Livorno e decidiamo di pranzare (anche se vista l'ora si potrebbe più chiamare fare merenda..) là..costeggiamo il lungomare, oltrepassiamo le nuove baracchine, terrazza Mascagni, la Rotonda, le vecchie baracchine e iniziamo a salire, alla fine ci fermiamo al ristorante a Calafuria, bel posto, bellissima vista, cibo discreto ma se si cerca un sorriso od una qualsiasi forma di espressione che gli assomigli, non è certo il posto migliore dove andare! Dopo il pranzo rientro celere alla base, il cielo si era completamente coperto e visti gli acquazzoni improvvisi degli ultimi giorni abbiamo preferito non rischiare anche se la meta successiva sarebbe stata il gelataio che fa il gelato più buono del mondo.. Arriviamo a casa, mettiamo la bimba a riposo (dopo che l ho debitamente pulita..) , prendiamo la macchina e andiamo a toglierci la voglia del gelato con uno yougurt (il mio con aggiunta di smarties..), visita ad Ale ancora convalescente dopo l'operazione, rientro a casa, doccia, tisana, chiacchere su messenger, visione dei gol dell'ultima giornata di campionato, ripartenza per cena fuori, chiacchere, perdita dell'ultimo briciolo di voce che mi era rimasto, aririentro a casa e aggiornamento del blog....

aggiornamenti vari..

Sabato nuovi acquisti...tanto per cambiare..
Nella primavera del 1976, a Hong Kong, un vecchio indovino cinese avverte l’autore di questo libro: «Attento! Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell’anno non volare. Non volare mai». Dopo tanti anni Terzani non dimentica la profezia (che a suo modo si avvera...), ma anzi la trasforma in un’occasione per guardare al mondo con occhi nuovi: decide infatti di non prendere aerei per un anno, senza tuttavia rinunciare al suo mestiere di corrispondente. Il 1993 diventa così un anno molto particolare di una vita già tanto straordinaria: spostandosi in treno, in nave, in auto e talvolta anche a piedi, Terzani si trova così a osservare paesi e persone della sua amata Asia da una prospettiva nuova, e spesso ignorata. Il risultato di quell’esperienza è un libro straordinario, che è insieme romanzo d’avventura, autobiografia, narrazione di viaggio e grande reportage.

e naturalmente..

sabato 19 aprile 2008

Stendhal

"La vita reale è soltanto il riverbero dei sogni dei poeti.
La vista di tutto ciò che è bello in arte o in natura,
richiama con la rapidità del fulmine il ricordo di chi si ama"
- Stendhal -

venerdì 18 aprile 2008

...

Colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa.
-A.Bloch-

White Oleander

L'amore ti umilia. L'odio invece ti culla.

Da Sex & the city: Eiffel bag by Timmy Woods


(fashionblog.it)Il count down è iniziato per il film tanto atteso delle quatto fashioniste di Sex & the city che già iniziano a collezionare presenze a eventi e red carpet.
Nell’attesa sognamo un pò ad occhi aperti di portare al braccio la preziosissima borsa Eiffel Tower di Carrie. La Eiffel Bag è firmata Timmy Woods Beverly Hills, conta ben 6300 cristalli Swarovsky e costa “soltanto” 2.750 dollari…

DISTANTE - Meg

STUPENDO

..Mi rendo conto che il tempo vola...
...E che la vita poi è una sola...

San Rossore

La pineta di San Rossore minacciata dal vampiro killer
Sul litorale tra Pisa e Livorno è cominciato l'abbattimento di decine di migliaia di pini malati. E' partita così l'operazione contro il Matsucossus feytaudi, il micidiale insetto che distrugge le pinete dalla Spagna fino all'Italia. Il Parco di San Rossore-Migliarino-Massaciuccoli è gravemente colpito. Da qui al 30 giugno saranno tagliati a zero i primi 100 ettari tra Calambrone e la foce dell'Arno per tentare di fermare il flagello e ridurre la necessità di un successivo disboscamento pesante anche della ex tenuta presidenziale di San Rossore.

giovedì 17 aprile 2008

Ascensore-prigione, l'incubo di Mr. White

(corriere.it)
Manager americano chiuso per 41 ore nella cabina bloccata.
Tutto sotto l'occhio di una telecamera
Un frame del video del New Yorker che documenta la brutta avventura di Nicholas WhiteNEW YORK - La storia risale all'ottobre del 1999 e a farla tornare d'attualità ci ha pensato Nick Paumgarten, firmando
sul New Yorker un lungo articolo dedicato agli ascensori, alle loro leggende, alle fobie connesse al loro utilizzo, soprattutto in una città tutta in verticale come New York, che deve il suo sviluppo e la sua skyline proprio alla nascita degli elevator, senza i quali la realizzazione dei grattacieli sarebbe stata del tutto impensabile.

UN INCUBO.

..buongiorno..



Di certo sapete tutti benissimo cos'e' un gattopardo: tra le fiere e' la fiera piu' fiera, quella con maggior fierezza. Per chi fa la caccia grossa e' una preda ambita: il gattopardo si occulta nella vegetazione e per stanarlo serve un canepardo.
- Groucho Marx in "Animal crackers" -

mercoledì 16 aprile 2008

SPOT

Questa la capisce solo una persona...hihihihihi...

Nuova trasmissione - PIRATI

Oggi, 16 APRILE alle ore 12.00 al “SALOTTO 42” (Piazza di Pietra, 42 - Roma) c'è l'INCONTRO STAMPA PER LA PRESENTAZIONE DI "Pirati", conduce Marco Cocci.
Regia di Luigi Antonini.
Un rotocalco “sui generis” di attualità, costume, spettacolo. Incursioni piratesche, gossip e anti-gossip, niente studio e ritmo serrato.
In onda su Raidue da giovedì 17 Aprile 2008, in seconda serata.
Sarà presente il cast del programma al completo: Marco Cocci, Belen Rodriguez, Selvaggia Lucarelli, Lisa Fusco, Francesca Chiarantano, Barbara Foria, Maria Pia Timo, Cinzia Molena, Andrea Golino, Francesca Guicciardini, Serena Garitta, Elisa Sciuto e Antonio Barea de Luna.

(dal blog di Selvaggia)

DON'T WASTE TIME.


martedì 15 aprile 2008

domenica da dimenticare..

pomeriggio allo Stadio a Livorno (LIVORNO-CAGLIARI 1-2), giornata di sole (finalmente), peccato per il risultato che mette in ginocchio la squadra amaranto.
(il Presidente in giallo..come sempre)
La sera...una catastrofe.
Un deja vu della partita di andata.Un incubo.90minuti e passa senza fine.
INTER-FIORENTINA 2-0
No comment.

lunedì 14 aprile 2008

per D.

Una canzone per te
e non ci credi eh!
sorridi e abbassi gli occhi un istante
e dici "non credo di essere così importante"
ma dici una bugia
e infatti scappi via
Meravigliosa creatura,
sei sola al mondo,
meravigliosa paura
di averti accanto.
Occhi di sole,
mi tremano le parole,
amo la vita meravigliosa.
..amo amo è un dono di natura
perché la nostra storia non è solo un’avventura
amo amo è una semplice canzone
e serve a me x dirti che 6 una su 1.000.000


Alla persona speciale che mi è stata accanto negli ultimi 2735 giorni della mia vita.
Grazie Amore.

venerdì 11 aprile 2008

...



..si vede?????

prossimi acquisti..

Denny Rose

SATC


Si dice che una vita senza esperienze non abbia senso e che senso ha una vita passata ad esaminare? E' vita? O è solo procrastinare? E che senso hanno tutti quei pranzi insieme? Quelle telefonate notturne senza fine che hanno fatto di noi ragazze tutte parole e pochi fatti? Forse è il momento di smettere di farsi domande?

nuovo cell..


mercoledì pomeriggio stanca del vecchio ed obsoleto telefono (che adesso fa da muletto all'attuale) nuovo acquisto..

..guidando..

Adoro guidare da sola, con lo stereo che accompagna i miei pensieri..tornando a casa oggi ho sentito Sally ad una radio locale, ma come fanno certe canzoni a leggerti dentro così perfettamente???..adoro la musica..

Sally cammina per la strada sicura
senza pensare a niente!
....ormai guarda la gente con aria indifferente...
....sono lontani quei "momenti"...
quando "uno sguardo" provocava "turbamenti"
.. quando la vita era più facile...
e si potevano mangiare anche le fragole....
perché la vita è un brivido che vola via
è tutt'un equilibrio sopra la follia....
A te che io
Ti ho visto piangere nella mia mano
Fragile che potevo ucciderti
Stringendoti un po’
E poi ti ho visto
Con la forza di un aeroplano
Prendere in mano la tua vita
E trascinarla in salvo

C'è un posto dentro te in cui fa freddo
è il posto in cui nessuno è entrato mai
quella che non sei.

E trovo Andy il matto
che e' vent'anni che e' li e mi dice
qui va bene cosi' tanto tutto e' troppo e basta quel che hai
e forse un giorno lo capirai
Ma te che ne sai ma chi cazzo sei?
pero' so che ha ragione lui
perche' lui e' un matto autentico
e io troppo spesso mi dimentico
che qui
Qui non è Hollywood

La moda è ciò che uno indossa. Ciò che è fuori moda è ciò che indossano gli altri

La moda è ciò che uno indossa. Ciò che è fuori moda è ciò che indossano gli altri
(O.Wilde)

WOODY ALLEN

Fino all'anno scorso avevo un solo difetto: ero presuntuoso.
Il mondo si divide in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio ma i cattivi, da svegli, si divertono molto di più.
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.
Saggio è chi riesce a vivere inventandosi le proprie illusioni.
Fare sesso è come giocare a bridge. Se non hai un buon partner, meglio che tu abbia una buona mano!
Il sesso è sporco? Solo quando è fatto bene.
"Non sono narcisista, ne' egoista. Se fossi vissuto nell'antica Grecia non sarei stato Narciso"
"E chi saresti stato?"
"Giove"

ODE AL GIORNO FELICE - Pablo Neruda

Questa volta lasciate che sia felice,non è successo nulla a nessuno,non sono da nessuna parte,succede solo che sono felicefino all’ultimo profondo angolino del cuore. Camminando,dormendo o scrivendo,che posso farci, sono felice.sono più sterminato dell’erba nelle praterie,sento la pelle come un albero raggrinzito,e l’acqua sotto,gli uccelli in cima,il mare come un anello intorno alla mia vita,fatta di pane e pietra la terral’aria canta come una chitarra.Tu al mio fianco sulla sabbia, sei sabbia,tu canti e sei canto,Il mondo è oggi la mia animacanto e sabbia,il mondo oggi è la tua bocca,lasciatemi sulla tua bocca e sulla sabbiaessere felice,essere felice perché si,perché respiro e perché respiri,essere felice perché tocco il tuo ginocchioed è come se toccassi la pelle azzurra del cieloe la sua freschezza.Oggi lasciate che sia felice, io e basta,con o senza tutti, essere felice con l’erbae la sabbia essere felice con l’aria e la terra,essere felice con te,con la tua bocca,essere felice.
Ed è proprio quello che non si potrebbe quello che vorrei, ed è sempre quello che non si farebbe quello che farei,ed è come quello che non si direbbe che direi quando dico che non è cosi il mondo che vorrei non si può sorvolare le montagne non può andare dove vorresti andare sai cosa c’è ogni cosa resta qui qui si può solo piangere e alla fine non si piange neanche più ed è proprio quando arrivo lì che già ritornerei ed è sempre quando sono qui che io ripartirei ed è come quello che non c’è che io rimpiangerei quando penso che non è cosi il mondo che vorrei non si può fare quello che si vuole non si può spingere solo l’acceleratore guarda un pò ci si deve accontentare qui si può solo perdere e alla fine non si perde neanche più!
Questo ti volevo dire.
Ho rotto il nostro patto ma forse è stato meglio così.
Ora basta però, non ti voglio rattristare. Mia madre mi ha detto anche che sei bellissima e io lo sapevo. Quando eravamo piccoli ero sicuro che saresti diventata Miss Italia.
Ti bacio,
Pietro
P.S. : preparati perchè quando passo da Bologna
ti prendo e ti porto via.

(Niccolò Ammaniti)

GREATEST MOVIE MOMENTS

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine…
Lentamente muore chi evita una passione…
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo…
Chi non rischia la certezza per l’incertezza…
Chi non si permette almeno una volta di fuggire ai consigli sensati…
Lentamente muore chi non trova grazia in se stesso..
Chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia andare…
…evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare…

(Parlami d'amore)

Jack Frusciante è uscito dal gruppo

"E va bene che non bisogna dipendere da nessuno nella propria cazzo di vita, ma io mica dipendo. Io vivo anche da solo, senza dipendere da nessuno, col pilota automatico. (...). Posso sopravvivere col pilota automatico, ma vivere è un altra cosa... Da quando ci siamo addomesticati a vicenda, è logico, per restare a un certo livello non posso più fare a meno di lei;e per lei è lo stesso, anche se ho bisogno di sentirmelo dire cento volte, perchè la paura è troppa"

Pausa pranzo sul Rockfeller Center-New York,USA, 1932

RIDE DELLE CICATRICI ALTRUI CHI NON EBBE A SOFFRIR GIAMMAI FERITA.
"La vita reale è soltanto il riverbero dei sogni dei poeti.La vista di tutto ciò che è bello in arte o in natura, richiama con la rapidità del fulmine il ricordo di chi si ama"(Stendhal)
"Che cosa si dice di un uomo non è importante. Il punto che conta è chi lo dice."(Oscar Wilde)
"Pensa, parla e agisci come se tu dovessi uscire dalla vita da un momento all'altro. "(Marco Aurelio)
La cosa seccante di questo mondo è che gli imbecilli sono sicuri di sé, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi.
(Bertrand Russell)
E tu spiegami adesso tutto questo silenzio dove va a finire
Se non riesco a parlarti e non so più toccarti

Mi sento morire
Parlo con te

La tigre e la neve

"Se muore lei, per me tutta questa messa in scena del mondo che gira... posso anche smontare, portare via, schiodare tutto, arrotolare tutto il cielo e caricarlo su un camion col rimorchio, possiamo spengere questa luce bellissima del sole che mi piace tanto... ma tanto... lo sai perchè mi piace tanto? Perchè mi piace lei illuminata dalla luce del sole, tanto... portar via tutto questo tappeto, queste colonne, questo palazzo... la sabbia, il vento, le rane, i cocomeri maturi, la grandine, le 7 del pomeriggio, maggio, giugno, luglio, basilico, le api, il mare, le zucchine... le zucchine..."
(http://it.youtube.com/watch?v=Zex_vvPL0Vw)

L'INVIDIOSO MI LODA SENZA SAPERLO. (Kahlil Gibran)
Posso credere a tutto, purché sia sufficientemente incredibile.
(Oscar Wilde)

NOI VOGLIAMO, PER QUEL FUOCO CHE CI ARDE NEL CERVELLO, TUFFARCI NELL'ABISSO, INFERNO O CIELO NON IMPORTA. (Charles Baudelaire)
ERRARE HUMANUM EST, PERSEVERARE AUTEM DIABOLICUM
FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA.
INGANNEVOLE E' IL CUORE PIU' DI OGNI COSA E INCURABILE!CHI LO PUO' CONOSCERE?
(Geremia 17,9)

SENZA MUSICA LA VITA SAREBBE UN ERRORE.
(F.Nietzsche)

L'UOMO PIU' SAGGIO NON E' COLUI CHE SA MA CHI SA DI NON SAPERE.(Socrate)
Cos'è il genio ? E' fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità di esecuzione. (AMICI MIEI)
«Il sentimento più forte e più antico dell'animo umano è la paura, e la paura più grande è quella dell'ignoto.» (H.P.Lovecraft)
"E quando guardi con quegli occhi grandi forse un po' troppo sinceri, sinceri si vede quello che pensi, quello che sogni.... "
"COME FAI ADESSO CHE SEI RIMASTA SOLO TE A SPERARE IN QUALCOSA DI MIGLIORE A PENSARE ANCHE AL GRANDE AMORE ..SEI UN'INCREDIBILE ROMANTICA UN PO' NEVROTICA MA NON PATETICA CERTO UNICA "
"..Ed ora che non mi consolo guardando una fotografia mi rendo conto che il tempo vola e che la vita poi è una sola... "
"..E quando un giorno t'incontrerò magari per la strada magari proprio sotto casa tua ehh!!! ma guarda il caso però guarda il destino splendido!! crudele e splendido!!!! E intanto i giorni passano e i ricordi sbiadiscono e le abitudini cambiano eh eh eh!! E' stato splendido..... "
"...cosa non....farei... io non voglio correre e tu!...non riderai... cosa non...darei... per vivere una favola..."
"..VOGLIO UNA VITA MALEDUCATA DI QUELLE VITE FATTE FATTE COSI' VOGLIO UNA VITA CHE SE NE FREGA CHE SE NE FREGA DI TUTTO SI' VOGLIO UNA VITA CHE NON E' MAI TARDI DI QUELLE CHE NON DORMI MAI VOGLIO UNA VITA VEDRAI CHE VITA VEDRAI .."
..Le stelle stanno in cielo e i Sogni....non lo so So solo che son pochi.... quelli che s'avverano..
"..dietro non si torna non si può tornare giù Quando ormai si vola non si può cadere più.... Qui è logico cambiare mille volte idea ed è facile sentirsi da buttare via!! "
"..e tu Parli....parli... parli di" cose che passano....." e poi sogni......sogni sogni che poi svaniscono Stai con me... ci stai o no ci stai un attimo......un giorno ci stai per essere ancora mia.... oppure ci stai per non andare via!! "
"..il "ritmo" del mondo batte dentro di te mentre cerchi qualcosa.... che forse non c'è!.."
"..Ti sei accorta che facciamo l'amore...sì ti sei accorta sì e non mi dire che non lo volevi e che non lo sapevi che finiva così va bene va bene va bene distratta quando ti conviene diresti anche che mi vuoi bene anche se non me ne vuoi più.."
"..E ho guardato dentro un'emozione e ci ho visto dentro tanto amore che ho capito perché non si comanda al cuore. E va bene così... senza parole... senza parole... "
"Per il mio limite Io non so stare solo Vivere insieme a me Basta aspettarmi uscire... E prendermi con sé Credi che sia facile Credi che sia semplice Vai a farti fottere Credi che sia Una storia semplice .."
"..Voglio trovare un senso a questa vita Anche se questa vita un senso non ce l’ha.. "
"..No! Quest'è un Amore Grande si vuoi che ti dica così ma io non sono come te Ciao! sai cosa ti dico.....CIAO! posso stare....senza Te... senza più tanti "se".... senza tanti "ma", "perché"! senza un "amore" ...così...... io posso stare.....Sì!.... "
"..Voglio vivere come se come se tutto il mondo...fosse... fosse FUORI..e Voglio ridere come se come se ridere di per sé bastasse già; a risolvere...gli ERRORI.. "
"..sorridi e abbassi gli occhi un istante e dici "non credo di essere così importante" ma dici una bugia e infatti scappi via.."

JENNY E' PAZZA

Jenny non vuol più parlare non vuol più giocare vorrebbe soltanto dormire Jenny non vuol più capire sbadiglia soltanto non vuol più nemmeno mangiare Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny ha lasciato la gente a guardarsi stupita a cercar di capir cosa Jenny non sente più niente non sente le voci che il vento le porta Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny è stanca Jenny vuole dormire Io che l'ho vista piangere di gioia e ridere che più di lei la vita credo mai nessuno amò io non vi credo lasciatela stare voi non potete Jenny non può più restare portatela via rovina il morale alla gente Jenny sta bene è lontano...la curano forse potrà anche guarire un giorno Jenny è pazza c'è chi dice anche questo Jenny è pazza c'è chi dice anche questo Jenny ha pagato per tutti ha pagato per noi che restiamo a guardarla ora Jenny è soltanto un ricordo qualcosa di amaro da spingere giù in fondo Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny è stanca Jenny vuole dormire

OGNI VOLTA

E ogni volta che viene giorno ogni volta che ritorno ogni volta che cammino e mi sembra di averti vicino ogni volta che mi guardo intorno ogni volta che non me ne accorgo ogni volta che viene giorno. E ogni volta che mi sveglio ogni volta che mi sbaglio ogni volta che sono sicuro e ogni volta che mi sembra solo ogni volta che mi viene in mente qualche cosa che non c'entra niente ogni volta...E ogni volta che non sono coerente e ogni volta che non è importante ogni volta che qualcuno si preoccupa per me ogni volta che non c'è proprio quanto la stavo cercando ogni volta... ogni volta quando.... E ogni volta torna sera e la paura e ogni volta torna sera e la paura....E ogni volta che non c'entro ogni volta che non sono stato ogni volta che non guardo in faccia a niente e ogni volta che dopo piango ogni volta che rimango con la testa tra le mani e rimando tutto a domani.

LA RAGAZZA INTERROTTA - Susanna Kaysen

"Non uno, ma tre, sono i Vermeer al Frick. La prima volta che ci sono stata, però, non ho fatto caso agli altri due.[…] Non mi fermai davanti alla signora in veste da camera gialla e alla domestica che le porta una lettera e neppure davanti al soldato con il cappello sfarzoso e alla ragazza che gli sorride: immaginavo calde labbra, occhi castani, occhi azzurri. Quegli occhi castani mi catturarono.Lo sguardo della ragazza punta fuori dal riquadro del dipinto, ignorando il robusto maestro di musica, che poggia la dispotica mano sulla sedia. La luce è smorzata, luce invernale, ma il volto della ragazza è acceso.La fissai negli occhi castani e indietreggiai. Mi stava mettendo in guardia da qualcosa: aveva distolto lo sguardo dalla sua occupazione per mettermi in guardia. La bocca era appena aperta, come se avesse appena respirato solo per dirmi: «Non farlo!»Mi ritrassi, nel tentativo di tenermi fuori dal raggio della sua premura, che tuttavia riempiva il corridoio. «Aspetta», diceva. «Aspetta! Non andare!»Sedici anni dopo ero a New York col mio nuovo, ricco fidanzato.[…][…] «Andiamo al Frick», disse lui.«Non ci sono mai stata», feci io. Poi pensai che forse c'ero stata. Non dissi niente, avevo imparato a non parlare dei miei dubbi.Arrivai lì, lo riconobbi. «Ah», dissi. «Qui c'è un quadro che mi piace.»«Solo uno?» disse lui. «Guarda questi Fragonard.» Non mi piacevano. Mi lasciai i Fragonard alle spalle ed entrai nella sala che porta al cortile.Lei era cambiata molto in sedici anni. Non era più premurosa. Anzi, era triste. Era giovane e distratta, e il suo maestro la incalzava perché gli prestasse attenzione. Ma lei guardava lontano, alla ricerca di uno sguardo che incontrasse il suo.Stavolta lessi il titolo del quadro: Ragazza interrotta mentre suona.Interrotta mentre suona: com'era stata la mia vita, interrotta nella musica dei miei diciassette anni, com'era stata la sua vita, strappata e fissata su tela: un momento reso immobile, per tutti gli altri momenti, qualsiasi cosa fossero o avrebbero potuto essere. Quale vita può guarirne?Adesso avevo qualcosa da dirle. «Ti vedo», dissi.Il mio fidanzato mi trovò che piangevo nel corridoio.«Cos'è successo?» domandò.«Ma non vedi, lei sta cercando di venirne fuori», dissi, indicandola.

Il tempo perso

Sulla porta dell'officina
d'improvviso si ferma l'operaio
la bella giornata l'ha tirato per la giacca
e non appena volta lo sguardo
per osservare il sole
tutto rosso tutto tondo
sorridente nel suo cielo di piombo
fa l'occhiolino familiarmente
Dimmi dunque compagno Sole
davvero non ti sembra che sia un pò da coglione
regalare una giornata come questa ad un padrone?
Jacques Prevert