La vita dovrebbe essere vissuta al contrario.Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato.Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno.Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio.Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro.Lavori quarant’anni finchè non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finchè non sei bebè.Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene.Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni.E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo.
-Woody Allen-

QUOD ME NUTRIT ME DESTRUIT

giovedì 28 febbraio 2008

UNINVITED - Alanis Morisette

Like anyone would be
I am flattered by your fascination with me
Like any hot-blooded woman
I have simply wanted an object to crave
But you, you're not allowed
You're uninvited
An unfortunate slight
Must be strangely exciting
To watch the stoic squirm
Must be somewhat heartening
To watch shepherd need shepherd
But you you're not allowed
You're uninvited
An unfortunate slight
Like any uncharted territory
I must seem greatly intriguing
You speak of my love like
You have experienced love like mine before
But this is not allowed
You're uninvited
An unfortunate slight
I don't think you unworthy
I need a moment to deliberate
Indesiderato
Come ognuno vorrebbe essere
sono lusingata di come ti affascino
come ogni donna caliente
ho semplicemente voluto un oggetto
da desiderare ardentemente
ma tu non sei ammesso
non sei desiderato
uno sfigato insignificante
deve essere stranamente eccitante
guardare lo stoico contorcersi
Deve essere qualcosa di amorevole
guardare un pastore incontrare un pastore
ma tu non sei ammesso
Tu non sei desiderato
Uno sfigato insignificante
come un territorio non indicato nella mappa
Devo sembrare molto affascinante
parli del mio amore come
se tu avessi esperienza di amori come il mio
ma questo non é ammesso
non sei desideratouno sfigato insignificante
non penso che sei indegno
ho bisogno un momento per riflettere

Radiofreccia



perchè le canzoni non ti tradiscono, anche chi le fa può tradirti, ma le canzoni, le tue canzoni, quelle che per te han voluto dire qualcosa le trovi sempre lì, quando tu vuoi trovarle, intatte, nn importa se cambierà chi le ha cantate, se volete sapere la mia, delle canzoni, delle vostre canzoni vi potete fidare

Ingrid Betancourt

Ingrid Betancourt Pulecio (Bogotá, 25 dicembre1961) è una donna politica colombiana.
Figlia di un ex ministro dell'educazione e di una ex senatrice, ha vissuto all'estero la maggior parte della propria vita, soprattutto in Francia, dove ha studiato presso l'Institut d'études politiques di Parigi.
Militante nella difesa dei diritti umani, ha fondato il partito di centro-sinistra "Partido Verde Oxígeno". È stata rapita il 23 febbraio 2002 dalla guerriglia delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC). Da allora di lei si è persa ogni traccia.

Bacio gay per Harry Potter

Loredana Bertè esclusa dal Festival di Sanremo

Il brano 'Musica e parole' di Loredana Bertè è stato escluso dal festival di Sanremo. Lo ha reso noto l'organizzazione poco fa durante una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche Pippo Baudo. "E' stata una decisione sofferta ma inevitabile", ha detto il presentatore. "Abbiamo fatto tutte le ricerche e purtroppo è risultato che questo brano era già stato pubblicato". La Bertè è stata raggiunta da Baudo in albergo che le ha comunicato la decisione: "Loredana è molto amareggiata e dispiacuta. E' stata tradita nella sua buona fede". L'organizzazione ha deciso che comunque la cantante si esibirà fuori gara.

mercoledì 27 febbraio 2008

25^ giornata

Atalanta-Sampdoria 4-1
Catania-Milan 1-1
Fiorentina-Livorno 1-0
Genoa-Napoli 2-0
Inter-Roma 1-1
Juventus-Torino 0-0
Lazio-Reggina 1-0
Palermo-Empoli 2-0
Parma-Udinese 2-0
Siena-Cagliari 1-0

dal 12.02.2008

Hai 27 anni e 259 giorni
Sei nata di giovedì
In un bel giono di Primavera
Da quando sei nata sono passati: 10120 giorni
Da quando sei nata sono passati: 333 mesi
Da quando sei nata sono passate: 1445 settimane
Compirai di nuovo gli anni fra: 106 giorni
Il tuo segno zodiacale cinese: Scimmia
Il tuo segno zodiacale : Gemelli
Il tuo pianeta : Mercurio
Il tuo colore : Giallo, viola
La tua pietra: Topazio, agata
Il tuo numero base di nascita : 7
Il significato del tuo numero base :Avete una vita intellettuale molto intensa.
Siete pieni di entusiasmo e di altruismo.
Non fanno per voi attività che prevedono forti guadagni: il vostro campo deve avere a che fare con la cultura.
Dovete puntare tutto sulla vostra più evidente qualità: l'intelligenza.

Anni 80

Sei cresciuto negli anni '80 e se......ricordi tutti e cinque i nomi delle spice girls, costumi orrendi compresi...giocavi al nintendo 64...eri un'appassionata di beverly hills 90210...ascoltavi la musica alla radio, massimo col mangianastri!... compravi il calippo fizz alla cocacola e il luke...collezionavi ciucciotti colorati e di plastica......ancora ti stai chiedendo che fine abbia fatto carmen san diego...conosci il significato di 'togli la cera, metti la cera'...i power rangers erano il telefilm più bello del mondo...e subito dopo venivano otto sotto un tetto e willy il principe di belair...giocavi con l'hula hop...i pattini avevano ancora quattro ruote NON in fila...guardavi i miei mini pony, alvin superstar e le tartarughe ninja...barbie era ancora sposata con ken...non esisteva mercoledì senza una copia del topolino (o minnie&co o il giornalino di barbie)...giocavi a twister (ed eri ingenuo abbastanza da non pensare a strane mosse)...compravi Cioè e andavi orgogliosamente in giro con tutte le cianfrusaglie che vi erano allegate...hai visto Titanic almeno tre volte, di cui due al cinema e di fila...usavi gli orecchini stick di gomma...amavi blossom e bayside school...ricordi chi sono i Five e il loro tashissimo video con la sagoma di cartone...non esistevano internet e gli sms e ci si chiamava ancora a casa per mettersi d'accordo per le uscite...mangiavi la girella per merenda...collezionavi i paciocchini!...gli insegnanti ti facevano leggere i ragazzi della via pal, piccole donne e l'isola del tesoro...hai rivisto mille volte la sirenetta, la bella e la bestia e aladdin...giocavi coi lego e crystal ball!...ti stai ancora chiedendo come facesse puffetta a soddisfare le voglie di tutti i puffi!...non ti perdevi la solita replica natalizia di 'mamma ho perso l'aereo'...hai ancora la tua collezione di schede telefoniche. Lo scopo di questo testo é quello di rendere giustizia a una generazione, quella di noi nati negli anni '80 (anno più,anno meno),quelli che vedono la casa acquistata allora dai nostri genitori valere oggi 20 o 30 volte tanto, e che pagheranno la propria fino ai 50 anni. Noi non abbiamo fatto la Guerra, né abbiamo visto lo sbarco sulla una, non abbiamo vissuto gli anni di piombo, né abbiamo votato il referendum per l'aborto e la nostra memoria storica comincia coi Mondiali di Italia '90, con la mascotte Ciao. Per non aver vissuto direttamente il '68 ci dicono che non abbiamo ideali, mentre ne sappiamo di politica più di quanto credono e più di quanto sapranno mai i nostri fratelli minori e discendenti. Babbo Natale non sempre ci portava ciò che chiedevamo, però ci sentivamo dire, e lo sentiamo ancora, che abbiamo avuto tutto,nonostante quelli che sono venuti dopo di noi sì che hanno avuto tutto, e nessuno glielo dice. Siamo l'ultima generazione che ha imparato a giocare con le biglie, a saltare la corda, a giocare a lupo mangia frutta, a un-due-tre-stella, e allo stesso tempo i primi ad aver giocato coi videogiochi, ad essere andati ai parchi di divertimento o aver visto i cartoni animati a colori. Abbiamo indossato pantaloni a campana, a sigaretta, a zampa di elefante e con la cucitura storta; la nostra prima tuta è stata blu con bande bianche sulle maniche e le nostre prime scarpe da ginnastica di marca le abbiamo avute dopo i 10 anni. Andavamo a scuola quando il 1 novembre era il giorno dei Santi e non Halloween, quando ancora si veniva bocciati, siamo stai gli ultimi a fare la Maturità e i pionieri del 3+2...Siamo stati etichettati come Generazione X e abbiamo dovuto sorbirci Sentieri e i Visitors, Twin Peaks e Beverly Hills (ti piacquero allora, vai a rivederli adesso, vedrai che delusione). Abbiamo riso con Spank, pianto con Candy-Candy, ballato con Heather Parisi, cantato con Cristina D'Avena e imparato la mitologia greca con Pollon.Siamo una generazione che ha visto Maradona fare campagne contro la droga. Ci ricordano sempre fatti accaduti prima che nascessimo,come se non avessimo vissuto nessun avvenimento storico.Abbiamo imparato che cos'è il terrorismo,abbiamo visto cadere il muro di Berlino, e Clinton avere relazioni improprie con la segretaria nella Stanza Ovale; siamo state le più giovani vittime di Cernobyl; quelli della nostra generazione l'hanno fatta la guerra (Kosovo, Afghanistan, Iraq, ecc.).Abbiamo imparato a programmare un videoregistratore prima di chiunque altro, abbiamo giocato a Pac-Man, odiamo Bill Gates e credevamo che internet sarebbe stato un mondo libero.Siamo la generazione di Bim Bum Bam e del Drive-in.Siamo la generazione che andò al cinema a vedere i film di Bud Spencer e Terence Hill.Gli ultimi a usare dei gettoni del telefono.Ci siamo emozionati con Superman, ET o Alla Ricerca dell'Arca Perduta.Mangiavamo le Big Bubble, ma neanche le Hubba Bubba erano male; al supermercato le cassiere ci davano le caramelline di zucchero come resto..Siamo la generazione di CrystalBall ('con Crystal Ball ci puoi giocare...'), delle sorprese del MulinoBianco, dei mattoncini Lego a forma di mattoncino, dei Puffi, i Volutrons, Magnum P.I., Holly e Benji, Mimì Ayuara, l'Incredibile Hulk, Poochie, Yattaman,Iridella, He-Man, Lamù, Creamy, Kiss MeLicia, i Barbapapà, i Mini-Pony, le Micro-Machine, Big Jim e la casa di Barbie di cartone ma con l'ascensore.La generazione che ancora si chiede se Mila e Shiro alla fine vanno insieme. L'ultima generazione a vedere il proprio padre caricare il portapacchi della macchina all'inverosimile per andare in vacanza 15giorni. L'ultima generazione degli spinelli. Guardandoci indietro è difficile credere che siamo ancora vivi:viaggiavamo in macchina senza cinture, senza seggiolini speciali e senza air-bag; facevamo viaggi di 10-12 ore e non soffrivamo di sindrome da classe turista. Non avevamo porte con protezioni, armadi o flaconi di medicinali con chiusure a prova di bambino. Andavamo in bicicletta senza casco né protezioni per le ginocchia o i gomiti. Le altalene erano di ferro con gli spigoli vivi e il gioco delle penitenze era bestiale. Non c'erano i cellulari. Andavamo a scuola carichi di libri e quaderni, tutti infilati in una cartella che raramente aveva gli spallacci imbottiti, e tanto meno le rotelle!! Mangiavamo dolci e bevevamo bibite, ma non eravamo obesi. Al limite uno era grasso e fine. Ci attaccavamo alla stessa bottiglia per bere e nessuno si è mai infettato.Non avevamo 99 canali televisivi, dolby-surround, cellulari, computer e Internet; ce la spassavamo giocando al gioco della bottiglia o a quello della verità. Abbiamo avuto libertà, fallimenti, successi e responsabilità e abbiamo imparato a crescere con tutto ciò. Tu sei uno di nostri?Congratulazioni!

Intervista a Cesare Prandelli

http://www.repubblica.it/2008/02/sezioni/persone/prandelli-inte/prandelli-inte/prandelli-inte.html
Mi sono commossa.
Si sente il dolore e l'amore per lei in ogni sua parola.
Un abbraccio a Cesare Prandelli, grande uomo rispettato e benvoluto ovunque, grande mister.

martedì 26 febbraio 2008

Negrita

Stai tranquilla
non e' niente
e' solo vita che entra dentro
il fuoco che ti brucia il sangue
quella e' l'anima
Puo' anche non piacerti il mondo
o forse a lui non piaci te
comunque questa e' un'altra storia
questo e' Hemingway

lunedì 25 febbraio 2008

BASTA

Sai che succede amica mia?
C’è chi ora prova a portar via
Sogni giovani che il tempo cullerà,
Pieni di libertà
Gente che resta e che va via
Colpa di un uomo o della democrazia?
Dai peccati Madre Guerra assolverà
Chi la venererà!
C’è qualcuno là
Che ci aiuterà
A dire “basta!”?
C’è qualcuno là che
Fermare potrà
La violenza?
Sai che succede amica mia?
Quella che oggi è una bugia
L’indomani per qualcuno evolverà
E sarà verità
C’è qualcuno là
Che ci aiuterà
A dire “basta!”?
C’è qualcuno là che
Fermare potrà
La violenza?
C’è qualcuno là
Nell’immensità
Della terra?
C’è qualcuno là che
Vivere saprà
Con la testa?
Quante pietre da scagliare
Tiene in serbo, generale,
Il suo esercito di frode ed empatia?
Quante sono le persone
Che in nome del Signore
Finiranno nella cenere?
C’è qualcuno là
Che ci aiuterà
A dire “basta!”?
C’è qualcuno là che
Fermare potrà
La violenza?
C’è qualcuno là
Nell’immensità
Della terra?
C’è qualcuno là che
Vivere saprà
Con la testa?
C’è qualcuno là?
L'aura

FORZA.

Super allenamento stasera.
Felice per il discorso dell'allenatore, mi ha dato la forza di stringere i denti e non mollare.
Mai.
Sono un carrarmato.(cit.)

"SE INSISTI E RESISTI, RAGGIUNGI E CONQUISTI"

Oscar 2008

(tgcom.it)
MIGLIOR FILM Non è un paese per vecchi
MIGLIOR REGIA Joel e Ethan Coen ("Non è un paese per vecchi")
*MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA Daniel Day-Lewis ("Il petroliere")
MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA Marion Cotillard ("La vie en rose")
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA Javier Bardem ("Non è un paese per vecchi")
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA Tilda Swinton ("Michael Clayton")
MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE"Non è un paese per vecchi", Joel Coen e Ethan Coen
MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE"Juno", Diablo Cody
MIGLIOR FILM STRANIEROIl falsario di Stefan Ruzowitzky (Austria)
MIGLIOR FILM DI ANIMAZIONE"Ratatouille" (Walt Disney): Brad Bird
MIGLIOR SCENOGRAFIA"Sweeney Todd": Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo
MIGLIOR FOTOGRAFIA"Il petroliere": Robert Elswit
MIGLIORI COSTUMI"Elizabeth: The Golden Age": Alexandra Byrne
MIGLIOR MONTAGGIO"The Bourne Ultimatum": Christopher Rouse
MIGLIOR MAKE UP"La Vie en Rose": Didier Lavergne e Jan Archibald
MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE"Espiazione”: Dario Marianelli
MIGLIOR DOCUMENTARIO"Taxi to the Dark Side": Alex Gibney e Eva Orner
MIGLIOR DOCUMENTARIO CORTO"Freeheld": Cynthia Wade e Vanessa Roth
MIGLIOR CANZONE ORIGINALE "Falling Slowly" da "Once” Glen Hansard e Marketa Irglova
MIGLIOR CORTO ANIMATO"Peter & the Wolf", Suzie Templeton e Hugh Welchman
MIGLIOR CORTOMETRAGGIO"Le Mozart des Pickpockets (The Mozart of Pickpockets)", Philippe Pollet-Villard
MIGLIOR MONTAGGIO DEL SUONO"The Bourne Ultimatum", Karen Baker Landers e Per Hallberg
MIGLIOR MISSAGGIO DEL SUONO"The Bourne Ultimatum", Scott Millan, David Parker e Kirk Francis
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI"La bussola d’oro", Michael Fink, Bill Westenhofer, Ben Morris e Trevor Wood
OSCAR ALLA CARRIERARobert Boyle

domenica 24 febbraio 2008

Fly me to the moon

...
Fill my heart with song,
and let me sing forever more.
You are all I long for,
all I worship and adore.
In other words,
please be true!
In other words,
I love you!

...
Riempi il mio cuore con una canzone,
e fa che io canti sempre più.
Tu sei tutto ciò che ho sempre atteso,
pregato e adorato.
In altre parole,
fa che sia vero!
In altre parole,
ti amo!

Ho imparato - Andy Rooney

Ho imparato... che la miglior aula del mondo è ai piedi di una persona anziana.Ho imparato... che quando sei innamorato, si vede.Ho imparato... che appena una persona mi dice, "Mi hai reso felice!", mi rende felice.Ho imparato... che avere un bambino addormentato fra le braccia è una delle cose del mondo che piu rendono sereni.Ho imparato... che essere gentili è piu importante dell'aver ragione.Ho imparato... che non bisognerebbe mai dire no ad un dono fatto da un bambino.Ho imparato... che posso sempre pregare per qualcuno, quando non ho la forza di aiutarlo in qualche altro modo.Ho imparato... che non importa quanto la vita richieda che tu sia serio................ognuno ha bisogno di un amico con cui divertirsi.Ho imparato... che talvolta tutto cio di cui uno ha bisogno è una mano da tenere ed un cuore da capire.Ho imparato... che semplici passeggiate con mio padre attorno all'isolato nelle notti d'estate quand'ero bambino, sarebbero stati miracoli per me da adulto.Ho imparato... che la vita è come un rotolo di carta igienica.............. piu ti avvicini alla fine, piu velocemente va via.Ho imparato... che dovremmo essere contenti per il fatto che Dio non ci dà tutto quel che gli chiediamo.Ho imparato... che i soldi non possono acquistare la classe.Ho imparato... che sono i piccoli avvenimenti giornalieri a fare la vita così spettacolare.Ho imparato... che sotto il duro guscio di ognuno c'è qualcuno che vuole essere apprezzato e amato.Ho imparato... che il Signore non ha fatto tutto ciò in un giorno solo. Cosa mi fa pensare che io potrei?Ho imparato... che ignorare i fatti non cambia i fatti.Ho imparato... che quando progetti di prenderti la rivincita su qualcuno, stai solo facendo in modo che quella persona continui a ferirti.Ho imparato... che l'amore, non il tempo, guarisce tutte le ferite.Ho imparato... che per me il modo piu semplice di crescere come persona è circondarmi di gente piu abile di me.Ho imparato... che ogni persona che incontri merita d'essere salutata con un sorriso.Ho imparato... che non c'é niente di più dolce che dormire coi tuoi bambini e sentire il loro respiro sulle tue guance.Ho imparato... che nessuno è perfetto, fino a quando non te ne innamori.Ho imparato... che la vita é dura, ma io sono piu duro.Ho imparato... che le opportunità non si perdono mai, qualcuno sfrutterà quelle che hai perso tu.Ho imparato... che se dai rifugio all'amarezza, la felicità attraccherà da qualche altra parte.Ho imparato... che desidererei aver detto una volta in più a mio padre che lo amavo, prima che se ne andasse.Ho imparato... che ognuno dovrebbe rendere le proprie parole soffici e tenere, perché domani potrebbe doverle mangiare.Ho imparato... che un sorriso è un modo non costoso di valorizzare i tuoi sguardi.Ho imparato... che non posso scegliere come sentirmi, ma posso scegliere cosa farci.Ho imparato... che quando tuo nipote neonato tiene il tuo mignolo nel suo piccolo pugno, sei agganciato per tutta la vita.Ho imparato... che chiunque vuole vivere sulla vetta della montagna, tutta la felicita e la crescita si trovano mentre la si scala.Ho imparato... che è meglio dare consigli in due sole circostanze : quando sono richiesti e quando c'è pericolo di morte.Ho imparato... che meno tempo ci lavoro, più cose mi trovo fatte.

ROMA-FIORENTINA


Se continuo così impazzisco prima della fine.Calma..ci vuole calma.
Fine primo tempo : 0-0
54' : 1-0 (ma porc..greiltnhtbgneurghsbueirbhteh..e nn dico altro..)
Finita 1-0.
No comment.

sabato 23 febbraio 2008

Brava

Ti sei accorta di me
quasi per caso
quasi per caso hai deciso poi
di commettere un piccolo peccato
quando sei riuscita a farmi cadere
con la tua logica di calze nere
ti sei voluta prender gioco di me
ti sei voluta divertire
ed hai voluto vedere
fino a che punto potevi arrivare
fino a che punto mi potevi umiliare
fino a che punto mi avresti potuto anche cambiare
e sei riuscita a farmi credere che
tu fossi pulita
mentre in realtà giocavi solamente
spero che ti sia divertita
Certo è un peccato però sai
allora ero puro
allora forse avrei potuto anche amarti
davvero
e adesso invece non ci credo più
non credo più a niente
e la mia vita non la rischio più
per nessuno e per niente
Certo eri brava però tu sai
a fare l'amore
sembravi nata per farlo
ricordo bene
ricordo bene
ricordo bene
lo ricordo bene

venerdì 22 febbraio 2008

qui nn è hollywood..

Esco di scena e vado a camminare solo sui marciapiedi io volo sono straniero nella mia citta' la gente passa mi vede e lo sa Mi fermo, poi riparto, poi mi fermo ancora e osservo la strada che si colora c'e' una faccia in vetrina...mi guarda e va via Chi e' lo straniero a casa mia? ...casa mia E trovo Andy il matto che e' vent'anni che e' li e mi dice qui va bene cosi' tanto tutto e' troppo e basta quel che hai e forse un giorno lo capirai Ma te che ne sai ma chi cazzo sei? pero' so che ha ragione lui perche' lui e' un matto autentico e io troppo spesso mi dimentico che qui Qui non e' Hollywood Qui non e' Hollywood Qui non e' Hollywood Qui non e' Hollywood

...

Don't you cry tonight
I still love you baby
Don't you cry tonight
Don't you cry tonight
There's a heaven above you baby
And don't you cry tonight

Girando per blog..

"Ho cercato in tutte le tasche. Nelle borse, sullo scaffale della libreria. Ho rovistato tra le cose dimenticate, mi sono chiesto se fosse finito in soffitta. Ho dato uno sguardo anche in cantina, tra le damigiane e la bicicletta appesa al muro. Niente. Di nuovo su in casa, magari è finito sotto il letto. Ho alzato tutti i tappeti, spostato i cuscini del divano. No...niente. Nessuno ha visto il mio libretto delle istruzioni? Eppure è abbastanza grande, vistoso e pieno di fglini colorati. Ho evidenziato capitoli e capitoli. Ho fatto le orecchie alle pagine da tenere a mente. Ho messo segnalibri dove mi pareva esserci schemi e quant'altro di interessante. Perso. Ed oggi mi trovo così senza sapere dove andare, cosa pensare, cosa fare.... in difficoltà annaspo e incespico senza ragione e senza motivo."

Vorrei averlo scritto io.

giovedì 21 febbraio 2008

D. .....a te.

A te..
Quando ti guardo Dopo un giorno pieno di parole
Senza che tu mi dica niente
Tutto si fa chiaro
A te che mi hai trovato
All’ angolo coi pugni chiusi
Con le mie spalle contro il muro
Pronto a difendermi
Con gli occhi bassi
Stavo in fila
Con i disillusi
Tu mi hai raccolto come un gatto
E mi hai portato con te
...
A te che hai preso la mia vita
E ne hai fatto molto di più
...
A te che sei la miglior cosa
Che mi sia successa
...
A te che sei
Semplicemente sei
Sostanza dei giorni miei
Sostanza dei sogni miei
A te che sei una meraviglia
Le forze della natura
si concentrano in te
Che sei una roccia sei una pianta
sei un uragano
Sei l’orizzonte che mi accoglie
quando mi allontano
A te che sei
L’unico amore che vorrei
Se io non ti avessi con me
a te che hai reso la mia vita
bella da morire
che riesci a render la fatica
un' immenso piacere
a te che sei il mio grande amore
ed il mio amore grande
...

Jenny

Jenny non vuol più parlare
non vuol più giocare
vorrebbe soltanto dormire
Jenny non vuol più capire
sbadiglia soltanto
non vuol più nemmeno mangiare
Jenny è stanca
Jenny vuole dormire
Jenny è stanca
Jenny vuole dormire
Jenny ha lasciato la gente
a guardarsi stupita
a cercar di capir cosa
Jenny non sente più niente
non sente le voci
che il vento le porta
Jenny è stanca
Jenny vuole dormire
Jenny è stanca
Jenny vuole dormire
Io che l'ho vista piangere
di gioia e ridere
che più di lei la vita
credo mai nessuno amò
io non vi credo lasciatela stare
voi non potete
Jenny non può più restare
portatela via
rovina il morale alla gente
Jenny sta bene è lontano...
la curano
forse potrà anche guarire un giorno
Jenny è pazza
c'è chi dice anche questo
Jenny è pazza
c'è chi dice anche questo
Jenny ha pagato per tutti
ha pagato per noi
che restiamo a guardarla ora
Jenny è soltanto un ricordo
qualcosa di amaro
da spingere giù in fondo
Jenny è stanca
Jenny vuole dormire
Jenny è stanca
Jenny vuole dormire
Jenny è stanca
Jenny vuole dormire

appena tornata dal cinema..

Sasha- Dove stai andando? -
Nicole - Non lo so. -
Sasha - Fermati, Nicole.-
Nicole- Non funzionerà.-
Sasha - Chi lo dice?-
Nicole- La mia voce interna.-
Sasha- Mandala a fare in culo.-
Nicole- Dove sei?-
Sasha- Sono qui.-
Nicole- Non ti vedo.-
Sasha- Perchè non stai guardando dalla parte giusta.
Ecco adesso posso vedere i tuoi occhi.

mercoledì 20 febbraio 2008

..ora su FX..

"Vòi sape' com'è la procedura? Io i sòrdi nun li caccio e tu nun li piji!"
(Onofrio del Grillo verso Aronne Piperno)

risultato del test dell'autostima

La tua percentuale di autostima è del 70%
Elevata autostima. Possiedi un livello di autostima piuttosto elevato, il quale evidenzia una spiccata tendenza a credere in te stesso e nelle tue capacità; sei dunque capace di affrontare la vita quotidiana in modo deciso, e davanti ad una difficoltà non perdi coraggio; sei una persona motivata che non si lascia spaventare dai problemi. Conosci i mezzi a tua disposizione e generalmente non ti vergogni di chiedere aiuto né di ammettere i tuoi limiti; allo stesso modo non ti tiri indietro nell'aiutare qualcun altro. Cerca di mantenere questa sana autostima evitando di eccedere, magari sconfinando nel narcisismo... ricordati sempre di ascoltare ciò che gli altri hanno da dirti.


mah....

notte prima degli esami

"Vedi Molinari quando una cosa ti interessa veramente,
devi correre e andartela a prendere."
Professor Antonio Martinelli (Giorgio Faletti)

Risultato del Test Dello Shopping Compulsivo

La tua percentuale di shopping compulsivo è del 69%
Comportamento a rischio. Le tue risposte al test suggeriscono la presenza di una o più anomalie nel tuo rapporto con lo shopping: qualche volta ti capita di comprare senza avere effettivamente la necessità di farlo, come se a spingerti ci fosse un impulso al quale non riesci a resistere. Probabilmente ti succede anche di sentirti in colpa per qualche tuo acquisto eccessivo e sei consapevole del fatto che a volte esageri. Cerca di esercitare maggiore controllo sui tuoi comportamenti e pensa sempre alle conseguenze di quello che stai per fare, altrimenti rischi di cadere in un circolo vizioso dal quale faticherai ad uscire.

martedì 19 febbraio 2008

Fenice

Rinascita.
Probabilmente il volatile più famoso della mitologia, e uno dei soggetti più frequenti nel tatuaggio. La Fenice era conosciuta nell'antico Egitto, in Grecia, in Cina e nel Medio Oriente, nota per il suo splendore e per la sua immortalità che le derivava dal fatto di poter rinascere dalle proprie ceneri.Il nome deriva da un termine greco che significa "rosso", il colore del fuoco.
Secondo gli antichi Egiziani la fenice, Benu, come era chiamata, era manifestazione del Dio del Sole e compariva sulla terra una volta ogni 500 anni. Nell'antica Cina, l'uccello del Feng-Huang poteva armonizzare yin e yang ed era simbolo dell'unione. Nella Roma antica, la Fenice era rappresentata sulle monete a simboleggiare la resistenza e la potenza dell'Impero.
Secondo il mito, quando la Fenice sentiva che il momento della morte era vicino, costruiva un nido dei ramoscelli aromatici in cui si lasciava bruciare, innescando l'incendio tramite il calore del proprio corpo...salvo poi rinascere dalle ceneri stesse dopo 3 giorni.
E' simbolo non solo dell'anima immortale e della resurrezione, ma anche di trionfo e di rinascita a nuova vita (o ad un nuovo stile di vita).

Rehab

They tried to make me go to rehab but I said 'no, no, no' Yes I've been black but when I come back you'll know know know I ain't got the time and if my daddy thinks I'm fine He's tried to make me go to rehab but I won't go go go I'd rather be at home with ray I ain't got seventy days Cause there's nothing There's nothing you can teach me That I can't learn from Mr Hathaway I didn't get a lot in class But I know it don't come in a shot glass They tried to make me go to rehab but I said 'no, no, no' Yes I've been black but when I come back you'll know know know I ain't got the time and if my daddy thinks I'm fine He's tried to make me go to rehab but I won't go go go The man said 'why do you think you here' I said 'I got no idea I'm gonna, I'm gonna lose my baby so I always keep a bottle near' He said 'I just think your depressed, this me, yeah baby, and the rest' They tried to make me go to rehab but I said 'no, no, no' Yes I've been black but when I come back you'll know know know I don't ever wanna drink again I just ooh I just need a friend I'm not gonna spend ten weeks have everyone think I'm on the mend It's not just my pride It's just 'til these tears have dried They tried to make me go to rehab but I said 'no, no, no' Yes I've been black but when I come back you'll know know know I ain't got the time and if my daddy thinks I'm fine He's tried to make me go to rehab but I won't go go go

TRADUZIONE:
Riabilitazione
Hanno provato a farmi andare in riabilitazione ma io ho detto "no no no" si mi sono infuriata ma quando tornerò tu saprai saprai non ho il tempo e se mio padre crede che io stia bene vuol dire che è stanco di provare a mandarmi in riabilitazione ma non andrò non andrò non andrò piuttosto me ne starei a casa con Ray non ho 17 giorni perchè non c'è niente non c'è niente che tu puoi insegnarmi che io non possa imparare da Mr.Hathaway non sono stato fortunata in classe ma so che la fortuna non arriva in un bicchiere d'oro* hanno provato a farmi andare in riabilitazione ma io ho detto "no no no" si mi sono infuriata ma quando tornerò tu saprai saprai non ho il tempo e se mio padre crede che io stia bene vuol dire che è stanco di provare a mandarmi in riabilitazione ma non andrò non andrò non andrò quell'uomo ha detto "perchè credi di essere qui?" io ho risposto "non ne ho idea, perderò, perderò il mio tesoro, quindi mi tengo sempre vicina una bottiglia" lui ha detto "penso solo che tu sia depressa baciami qui e poi và a riposarti, tesoro" hanno provato a farmi andare in riabilitazione ma io ho detto "no no no" si mi sono infuriata ma quando tornerò tu saprai saprai non ho il tempo e se mio padre crede che io stia bene vuol dire che è stanco di provare a mandarmi in riabilitazione ma non andrò non andrò non andrò non voglio bere mai più ho solo bisogno di un amico non passerò dieci settimane qui mentre tutti pensano che stia in via di guarigione non è solo questione di orgoglio è solo per le lacrime che ho buttato hanno provato a farmi andare in riabilitazione ma io ho detto "no no no" si mi sono infuriata ma quando tornerò tu saprai saprai non ho il tempo e se mio padre crede che io stia bene vuol dire che è stanco di provare a mandarmi in riabilitazione ma non andrò non andrò non andrò

HAIR

(tgcom.it)
Elisa: "Ecco il mio Hair rock"
Parte da Torino il tour del musical
Approda, in anteprima il 19 febbraio a Torino, la prima versione italiana dell'opera rock "Hair" con Elisa alla direzione musicale, Giampiero Solari alla regia con Luca Tomassini. "Mi sono calata nel mondo di Hair.- ha detto Elisa- Siamo partiti dai testi che toccano tematiche forti, e dalle melodie pop lavorando sugli arrangiamenti per renderli attuali e credibili". A Tgcom i due protagonisti Gianluca Merolli (ex di "Amici") e Attilio Fontana.

A 40 anni esatti dal suo debutto a Broadway, ma soprattutto nel quarantennale delle contestazioni del ’68, lo spettacolo viene ripreso e riproposto in una nuova versione.
"Hair", cantato e suonato dal vivo, è recitato in italiano da un cast di venti giovani talenti provenienti da tutto il mondo selezionati in Italia e negli Stati Uniti. i brani indimenticabili della colonna sonora, entrati nella storia della musica come "Aquarius", "Ain't Got No", "I Got Life", "Hair", "Let The Sunshine In", sono rigorosamente in lingua originale e riadattati da Elisa, che ne ha preservato la melodia ma ha lavorato sugli arrangiamenti per dare loro una credibilità attuale e moderna.(...)

oggi..

Tanti buoni propositi per la giornata.Spero di mantenerli tutti.

Perché?

..si può essere più incoerenti.Leggo i post della sera precedente e la mia duplic personalità mi spaventa.Chi era quella persona inc..... decisa, determinata che ha scritto ieri sera?
Perché non riesco a trovarla anche la mattina?

ore 00:20 del 19.02.08

Devo reagire.Dovrei smetterla di piangermi addosso e reagire a tutto questo.
Non sono la prima nè l'unica a cui capitano certe cose, nessuno può aiutarmi realmente finchè non non mi metto in testa di uscire da questo orrendo baratro in cui son caduta e salire.
Dovrei incazzarmi.Voglio incazzarmi.Voglio prendere a calci questa vita del caz.. e prendermi la felicità che merito.
La sera son pienadi propositi, non c'è da meravigliarsi, ma mi son vista allo specchio.
Stanca, disillusa e demoralizzata.
Io non sono così.

Io mi voglio incazzare.

IO SONO GIA' INCAZZATA.

lunedì 18 febbraio 2008

...

Quando ti diranno che tutto fa schifo
e che una via d'uscita non c'e'
che di questa vita non puoi fare il tifo
quando smetterai di chiederti perche'
non credere che non ci sia un'altra strada
in fondo a questa bugia
non credere che non verra'
una canzone a dirti la verita'
fidati di me
ho sbagliato anch'io
quando per paura non ho fatto a modo mio
fidati di me
non buttarti via
anche se il regalo di un miracolo non c’e’
almeno fidati di me
quando ti diranno che
se tocchi il fondo non puoi risalire piu' su
e se ti metteranno nel cuore un comando
per non farti mai scoprire chi sei tu
non credere che non ci sia
un'altra aurora in fondo a questa follia
non credere che non verra'
una canzone a dirti la verita'
fidati di me
ho sbagliato anch'io
quando senza orgoglio non ho fatto a modo mio
fidati di me
non buttare via
l'ultima occasione che aspettavi dentro te
adesso fidati di me
quando ti diranno che
non puoi chiedere di piu'
che fai bene a camminare a testa in giu'
oltre a questa ipocrisia
devi credere che c'e'
non un muro ma un futuro
anche per te
fidati di me
ho sofferto anch'io
quando per coraggio ho visto il mondo a modo mio
fidati di me
non buttarti via
anche se il regalo di un miracolo non c’e’
almeno fidati di me

venerdì 15 febbraio 2008

Vivere

..VIVERE..
..ANCHE SE SEI MORTO DENTRO..
..VIVERE O SOPRAVVIVERE..

The man I love

Someday he'll come along
The man I love
And he'll be big and strong
The man I love
And when he comes my way
I'll do my best to make him stay
He'll look at me and smile
I'll understand
Then in a little while
He'll take my hand
And though it seems absurd
I know we both won't say a word
Maybe I shall meet him
Sunday Maybe Monday, maybe not
Still I'm sure to meet him one day
Maybe Tuesday will be my good news day
He'll build a little home
That's meant for two
From which I'll never roam
Who would, would you
And so all else above
I'm dreaming of the man I love
- Bille Holiday -

SATC

"Una relazione per quanto buona è comunque una lunga serie di compromessi. Ma quanta parte di noi siamo pronti a sacrificare per l'altro prima di rinunciare ad essere noi stessi? In una relazione quand'è che l'arte del compromesso diventa compromettente?"
Carrie

Constatazioni.

E' ufficiale.Non posso essere felice per un tempo superiore alle 12 ore, una giornata intera probabilmente è sopra le mie possibilità.

giovedì 14 febbraio 2008

Quando due anime infine si sono trovate, si sono scoperte compatibili e complementari, hanno compreso di essere fatte l'una per l'altra, di essere, dunque, simili, si stabilisce tra loro per sempre un legame, ardente e puro, proprio come loro, un legame che inizia sulla terra e continua per sempre nei cieli... E' questo l'amore che tu ispiri in me...
Victor Hugo ad Adèle Foucher (1821)
L'amore è composto da un'unica anima che abita due corpi.
- Aristotele -
L'amore è una cosa più meravigliosa dell'arte.
Oscar Wilde

San Valentino

(wikipedia.it)Valentino da Interamna (Interamna Nahars, ca. 176 – Roma, 273) è stato un vescovo e martire cristiano italiano. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e successivamente dalla Chiesa anglicana: è considerato patrono degli innamorati, della città di Terni e della città di Vico del Gargano (FG). Sue reliquie, si trovano in Sardegna presso la chiesa di Ozieri, in Umbria a Terni, suo paese d'origine, presso la Basilica di San Valentino e a Belvedere Marittimo, in provincia di Cosenza, presso il Convento dei Cappuccini.
La festa di San Valentino:
Questa festa venne istituita un paio di secoli dopo la morte di Valentino, nel 496, quando papa Gelasio I decise di sostituire alla festività pagana della fertilità (i lupercalia dedicati al dio Luperco) una ispirata al messaggio d'amore diffuso dall'opera di San Valentino. Tale festa ricorre annualmente il 14 febbraio ed oggi è conosciuta e festeggiata in tutto il mondo. La città di Terni, che custodisce delle reliquie del santo, il mese di febbraio, rende omaggio a San Valentino, patrono della città, con una cornice di appuntamenti culturali, riflessivi, di festa, ma anche liturgici volti a tenere insieme la dimensione religiosa delle celebrazioni del Santo e quella civile delle iniziative ispirate alla forza evocativa dello stesso.

mercoledì 13 febbraio 2008

che la fenice more e poi rinasce,
quando al cinquecentesimo appressa
erba né biada in sua vita non pasce,
ma sol d'incenso lacrima e d'amomo,
e nardo e mirra son l'ultime fasce.
(Inferno XXIV, 107-111)

tatuaggi...


La Fenice, spesso nota anche con l'epiteto di Araba Fenice, era un uccello mitologico noto per il fatto di rinascere dalle proprie ceneri dopo la morte.

si dice inoltre:
... che la Fenice, dal momento che si crea da sé, non può avere alcun Maestro.
... che, essendo un uccello unico (ne esiste soltanto una per volta), è un essere solitario.
... che è ancora più solitario per via del fatto che non si riproduce.
... che può vivere centinaia d'anni, ma sempre da sola, senza nessuno dei suoi simili.
... che, pur essendo lo scopo della sua vita quello di riportare la felicità sulla Terra, lei stessa ha dovuto rinunciare alla sua felicità personale e alla possibilità di amare, dal momento che una Fenice non può avere una compagna.

(wikipedia.it)

Per D.

Grazie per esserci sempre.
Grazie per ascoltarmi ripetere mille volte le stesse cose.
Grazie per capire che se mi arrabbio è solo per colpa di altri.
Grazie per sapere sempre cosa dire per farmi stare meglio.
Grazie per spazzare via con un abbraccio tutta la solitudine che ho nel cuore.
Grazie per non chiederemai niente in cambio.
Grazie di amarmi.
Grazie di esistere amore mio.

martedì 12 febbraio 2008

Saturno Contro

minnie:"anche tu sei come loro? come lui, insomma?"
sergio:"addolorato?"
minnie:"no, gay!"
sergio:"gay io? no, io sono frocio"
minnie:"ah ecco, e non è la stessa cosa?"
sergio:"si ma io sono all'antica!!!"
" Essere allegri non significa necessariamente essere felici,
talvolta si ha voglia di ridere e scherzare
per non sentire che dentro si ha voglia di piangere "
J. Morrison

sola.

Sola.Triste, sola e incapace di reagire.
Passo dalla massima euforia a momenti tristi come questo.
Dal credere di volermi bene all'odiarmi così tanto per non essere capace di reagire e tirare fuori le palle come la me stessa di un tempo.
Non so dove sia finita, non so se tornerà mai, ma la me stessa di ora mi spaventa, mi fa paura quanto riesca a farsi male e quanto poco gli importi di questo.

"Ognuno ha la pretesa di soffrire molto più degli altri."
Honorè de Balzac

La moda è ciò che uno indossa. Ciò che è fuori moda è ciò che indossano gli altri

La moda è ciò che uno indossa. Ciò che è fuori moda è ciò che indossano gli altri
(O.Wilde)

WOODY ALLEN

Fino all'anno scorso avevo un solo difetto: ero presuntuoso.
Il mondo si divide in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio ma i cattivi, da svegli, si divertono molto di più.
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.
Saggio è chi riesce a vivere inventandosi le proprie illusioni.
Fare sesso è come giocare a bridge. Se non hai un buon partner, meglio che tu abbia una buona mano!
Il sesso è sporco? Solo quando è fatto bene.
"Non sono narcisista, ne' egoista. Se fossi vissuto nell'antica Grecia non sarei stato Narciso"
"E chi saresti stato?"
"Giove"

ODE AL GIORNO FELICE - Pablo Neruda

Questa volta lasciate che sia felice,non è successo nulla a nessuno,non sono da nessuna parte,succede solo che sono felicefino all’ultimo profondo angolino del cuore. Camminando,dormendo o scrivendo,che posso farci, sono felice.sono più sterminato dell’erba nelle praterie,sento la pelle come un albero raggrinzito,e l’acqua sotto,gli uccelli in cima,il mare come un anello intorno alla mia vita,fatta di pane e pietra la terral’aria canta come una chitarra.Tu al mio fianco sulla sabbia, sei sabbia,tu canti e sei canto,Il mondo è oggi la mia animacanto e sabbia,il mondo oggi è la tua bocca,lasciatemi sulla tua bocca e sulla sabbiaessere felice,essere felice perché si,perché respiro e perché respiri,essere felice perché tocco il tuo ginocchioed è come se toccassi la pelle azzurra del cieloe la sua freschezza.Oggi lasciate che sia felice, io e basta,con o senza tutti, essere felice con l’erbae la sabbia essere felice con l’aria e la terra,essere felice con te,con la tua bocca,essere felice.
Ed è proprio quello che non si potrebbe quello che vorrei, ed è sempre quello che non si farebbe quello che farei,ed è come quello che non si direbbe che direi quando dico che non è cosi il mondo che vorrei non si può sorvolare le montagne non può andare dove vorresti andare sai cosa c’è ogni cosa resta qui qui si può solo piangere e alla fine non si piange neanche più ed è proprio quando arrivo lì che già ritornerei ed è sempre quando sono qui che io ripartirei ed è come quello che non c’è che io rimpiangerei quando penso che non è cosi il mondo che vorrei non si può fare quello che si vuole non si può spingere solo l’acceleratore guarda un pò ci si deve accontentare qui si può solo perdere e alla fine non si perde neanche più!
Questo ti volevo dire.
Ho rotto il nostro patto ma forse è stato meglio così.
Ora basta però, non ti voglio rattristare. Mia madre mi ha detto anche che sei bellissima e io lo sapevo. Quando eravamo piccoli ero sicuro che saresti diventata Miss Italia.
Ti bacio,
Pietro
P.S. : preparati perchè quando passo da Bologna
ti prendo e ti porto via.

(Niccolò Ammaniti)

GREATEST MOVIE MOMENTS

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine…
Lentamente muore chi evita una passione…
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo…
Chi non rischia la certezza per l’incertezza…
Chi non si permette almeno una volta di fuggire ai consigli sensati…
Lentamente muore chi non trova grazia in se stesso..
Chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia andare…
…evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare…

(Parlami d'amore)

Jack Frusciante è uscito dal gruppo

"E va bene che non bisogna dipendere da nessuno nella propria cazzo di vita, ma io mica dipendo. Io vivo anche da solo, senza dipendere da nessuno, col pilota automatico. (...). Posso sopravvivere col pilota automatico, ma vivere è un altra cosa... Da quando ci siamo addomesticati a vicenda, è logico, per restare a un certo livello non posso più fare a meno di lei;e per lei è lo stesso, anche se ho bisogno di sentirmelo dire cento volte, perchè la paura è troppa"

Pausa pranzo sul Rockfeller Center-New York,USA, 1932

RIDE DELLE CICATRICI ALTRUI CHI NON EBBE A SOFFRIR GIAMMAI FERITA.
"La vita reale è soltanto il riverbero dei sogni dei poeti.La vista di tutto ciò che è bello in arte o in natura, richiama con la rapidità del fulmine il ricordo di chi si ama"(Stendhal)
"Che cosa si dice di un uomo non è importante. Il punto che conta è chi lo dice."(Oscar Wilde)
"Pensa, parla e agisci come se tu dovessi uscire dalla vita da un momento all'altro. "(Marco Aurelio)
La cosa seccante di questo mondo è che gli imbecilli sono sicuri di sé, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi.
(Bertrand Russell)
E tu spiegami adesso tutto questo silenzio dove va a finire
Se non riesco a parlarti e non so più toccarti

Mi sento morire
Parlo con te

La tigre e la neve

"Se muore lei, per me tutta questa messa in scena del mondo che gira... posso anche smontare, portare via, schiodare tutto, arrotolare tutto il cielo e caricarlo su un camion col rimorchio, possiamo spengere questa luce bellissima del sole che mi piace tanto... ma tanto... lo sai perchè mi piace tanto? Perchè mi piace lei illuminata dalla luce del sole, tanto... portar via tutto questo tappeto, queste colonne, questo palazzo... la sabbia, il vento, le rane, i cocomeri maturi, la grandine, le 7 del pomeriggio, maggio, giugno, luglio, basilico, le api, il mare, le zucchine... le zucchine..."
(http://it.youtube.com/watch?v=Zex_vvPL0Vw)

L'INVIDIOSO MI LODA SENZA SAPERLO. (Kahlil Gibran)
Posso credere a tutto, purché sia sufficientemente incredibile.
(Oscar Wilde)

NOI VOGLIAMO, PER QUEL FUOCO CHE CI ARDE NEL CERVELLO, TUFFARCI NELL'ABISSO, INFERNO O CIELO NON IMPORTA. (Charles Baudelaire)
ERRARE HUMANUM EST, PERSEVERARE AUTEM DIABOLICUM
FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA.
INGANNEVOLE E' IL CUORE PIU' DI OGNI COSA E INCURABILE!CHI LO PUO' CONOSCERE?
(Geremia 17,9)

SENZA MUSICA LA VITA SAREBBE UN ERRORE.
(F.Nietzsche)

L'UOMO PIU' SAGGIO NON E' COLUI CHE SA MA CHI SA DI NON SAPERE.(Socrate)
Cos'è il genio ? E' fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità di esecuzione. (AMICI MIEI)
«Il sentimento più forte e più antico dell'animo umano è la paura, e la paura più grande è quella dell'ignoto.» (H.P.Lovecraft)
"E quando guardi con quegli occhi grandi forse un po' troppo sinceri, sinceri si vede quello che pensi, quello che sogni.... "
"COME FAI ADESSO CHE SEI RIMASTA SOLO TE A SPERARE IN QUALCOSA DI MIGLIORE A PENSARE ANCHE AL GRANDE AMORE ..SEI UN'INCREDIBILE ROMANTICA UN PO' NEVROTICA MA NON PATETICA CERTO UNICA "
"..Ed ora che non mi consolo guardando una fotografia mi rendo conto che il tempo vola e che la vita poi è una sola... "
"..E quando un giorno t'incontrerò magari per la strada magari proprio sotto casa tua ehh!!! ma guarda il caso però guarda il destino splendido!! crudele e splendido!!!! E intanto i giorni passano e i ricordi sbiadiscono e le abitudini cambiano eh eh eh!! E' stato splendido..... "
"...cosa non....farei... io non voglio correre e tu!...non riderai... cosa non...darei... per vivere una favola..."
"..VOGLIO UNA VITA MALEDUCATA DI QUELLE VITE FATTE FATTE COSI' VOGLIO UNA VITA CHE SE NE FREGA CHE SE NE FREGA DI TUTTO SI' VOGLIO UNA VITA CHE NON E' MAI TARDI DI QUELLE CHE NON DORMI MAI VOGLIO UNA VITA VEDRAI CHE VITA VEDRAI .."
..Le stelle stanno in cielo e i Sogni....non lo so So solo che son pochi.... quelli che s'avverano..
"..dietro non si torna non si può tornare giù Quando ormai si vola non si può cadere più.... Qui è logico cambiare mille volte idea ed è facile sentirsi da buttare via!! "
"..e tu Parli....parli... parli di" cose che passano....." e poi sogni......sogni sogni che poi svaniscono Stai con me... ci stai o no ci stai un attimo......un giorno ci stai per essere ancora mia.... oppure ci stai per non andare via!! "
"..il "ritmo" del mondo batte dentro di te mentre cerchi qualcosa.... che forse non c'è!.."
"..Ti sei accorta che facciamo l'amore...sì ti sei accorta sì e non mi dire che non lo volevi e che non lo sapevi che finiva così va bene va bene va bene distratta quando ti conviene diresti anche che mi vuoi bene anche se non me ne vuoi più.."
"..E ho guardato dentro un'emozione e ci ho visto dentro tanto amore che ho capito perché non si comanda al cuore. E va bene così... senza parole... senza parole... "
"Per il mio limite Io non so stare solo Vivere insieme a me Basta aspettarmi uscire... E prendermi con sé Credi che sia facile Credi che sia semplice Vai a farti fottere Credi che sia Una storia semplice .."
"..Voglio trovare un senso a questa vita Anche se questa vita un senso non ce l’ha.. "
"..No! Quest'è un Amore Grande si vuoi che ti dica così ma io non sono come te Ciao! sai cosa ti dico.....CIAO! posso stare....senza Te... senza più tanti "se".... senza tanti "ma", "perché"! senza un "amore" ...così...... io posso stare.....Sì!.... "
"..Voglio vivere come se come se tutto il mondo...fosse... fosse FUORI..e Voglio ridere come se come se ridere di per sé bastasse già; a risolvere...gli ERRORI.. "
"..sorridi e abbassi gli occhi un istante e dici "non credo di essere così importante" ma dici una bugia e infatti scappi via.."

JENNY E' PAZZA

Jenny non vuol più parlare non vuol più giocare vorrebbe soltanto dormire Jenny non vuol più capire sbadiglia soltanto non vuol più nemmeno mangiare Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny ha lasciato la gente a guardarsi stupita a cercar di capir cosa Jenny non sente più niente non sente le voci che il vento le porta Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny è stanca Jenny vuole dormire Io che l'ho vista piangere di gioia e ridere che più di lei la vita credo mai nessuno amò io non vi credo lasciatela stare voi non potete Jenny non può più restare portatela via rovina il morale alla gente Jenny sta bene è lontano...la curano forse potrà anche guarire un giorno Jenny è pazza c'è chi dice anche questo Jenny è pazza c'è chi dice anche questo Jenny ha pagato per tutti ha pagato per noi che restiamo a guardarla ora Jenny è soltanto un ricordo qualcosa di amaro da spingere giù in fondo Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny è stanca Jenny vuole dormire Jenny è stanca Jenny vuole dormire

OGNI VOLTA

E ogni volta che viene giorno ogni volta che ritorno ogni volta che cammino e mi sembra di averti vicino ogni volta che mi guardo intorno ogni volta che non me ne accorgo ogni volta che viene giorno. E ogni volta che mi sveglio ogni volta che mi sbaglio ogni volta che sono sicuro e ogni volta che mi sembra solo ogni volta che mi viene in mente qualche cosa che non c'entra niente ogni volta...E ogni volta che non sono coerente e ogni volta che non è importante ogni volta che qualcuno si preoccupa per me ogni volta che non c'è proprio quanto la stavo cercando ogni volta... ogni volta quando.... E ogni volta torna sera e la paura e ogni volta torna sera e la paura....E ogni volta che non c'entro ogni volta che non sono stato ogni volta che non guardo in faccia a niente e ogni volta che dopo piango ogni volta che rimango con la testa tra le mani e rimando tutto a domani.

LA RAGAZZA INTERROTTA - Susanna Kaysen

"Non uno, ma tre, sono i Vermeer al Frick. La prima volta che ci sono stata, però, non ho fatto caso agli altri due.[…] Non mi fermai davanti alla signora in veste da camera gialla e alla domestica che le porta una lettera e neppure davanti al soldato con il cappello sfarzoso e alla ragazza che gli sorride: immaginavo calde labbra, occhi castani, occhi azzurri. Quegli occhi castani mi catturarono.Lo sguardo della ragazza punta fuori dal riquadro del dipinto, ignorando il robusto maestro di musica, che poggia la dispotica mano sulla sedia. La luce è smorzata, luce invernale, ma il volto della ragazza è acceso.La fissai negli occhi castani e indietreggiai. Mi stava mettendo in guardia da qualcosa: aveva distolto lo sguardo dalla sua occupazione per mettermi in guardia. La bocca era appena aperta, come se avesse appena respirato solo per dirmi: «Non farlo!»Mi ritrassi, nel tentativo di tenermi fuori dal raggio della sua premura, che tuttavia riempiva il corridoio. «Aspetta», diceva. «Aspetta! Non andare!»Sedici anni dopo ero a New York col mio nuovo, ricco fidanzato.[…][…] «Andiamo al Frick», disse lui.«Non ci sono mai stata», feci io. Poi pensai che forse c'ero stata. Non dissi niente, avevo imparato a non parlare dei miei dubbi.Arrivai lì, lo riconobbi. «Ah», dissi. «Qui c'è un quadro che mi piace.»«Solo uno?» disse lui. «Guarda questi Fragonard.» Non mi piacevano. Mi lasciai i Fragonard alle spalle ed entrai nella sala che porta al cortile.Lei era cambiata molto in sedici anni. Non era più premurosa. Anzi, era triste. Era giovane e distratta, e il suo maestro la incalzava perché gli prestasse attenzione. Ma lei guardava lontano, alla ricerca di uno sguardo che incontrasse il suo.Stavolta lessi il titolo del quadro: Ragazza interrotta mentre suona.Interrotta mentre suona: com'era stata la mia vita, interrotta nella musica dei miei diciassette anni, com'era stata la sua vita, strappata e fissata su tela: un momento reso immobile, per tutti gli altri momenti, qualsiasi cosa fossero o avrebbero potuto essere. Quale vita può guarirne?Adesso avevo qualcosa da dirle. «Ti vedo», dissi.Il mio fidanzato mi trovò che piangevo nel corridoio.«Cos'è successo?» domandò.«Ma non vedi, lei sta cercando di venirne fuori», dissi, indicandola.

Il tempo perso

Sulla porta dell'officina
d'improvviso si ferma l'operaio
la bella giornata l'ha tirato per la giacca
e non appena volta lo sguardo
per osservare il sole
tutto rosso tutto tondo
sorridente nel suo cielo di piombo
fa l'occhiolino familiarmente
Dimmi dunque compagno Sole
davvero non ti sembra che sia un pò da coglione
regalare una giornata come questa ad un padrone?
Jacques Prevert